L’evento motoristico, alla sua quindicesima edizione, ha dato prova di essere una macchina organizzativa sempre all’altezza della situazione. Infatti, negli anni, ha dovuto scontrarsi con eventi climatici avversi, difficoltà burocratiche, pandemie, restrizioni varie, ciò nonostante, ha trionfato anche nella nuova e grande cornice della spiaggia di levante a Caorle.

Oltre 300 partecipanti: fuoristrada 4×4, quad, motocross, mini quad, hot road; 16 stand a tema; più di tredicimila visitatori.

L’Associazione THE BAD BROTHERS, che organizza la Daytona Beach, “è composta da un staff preparato, anche se tutto il lavoro viene pianificato in varie riunioni nei mesi precedenti” dice il presidente, Adriano Bergamo e probabilmente, aggiungiamo noi, gli stessi aiutanti-volontari, condividono il sogno del presidente Bergamo, di riproporre questa grande avventura stagionalmente.

Già dalle prossime settimane, si riunirà il direttivo dell’associazione per implementare il già ricco carnet dei intrattenimenti della Daytona Beach, per la prossima edizione.